ETICOSCIENZA VINCE LA CAUSA CONTRO TIGER EXPERIENCE

Eticoscienza vince contro Tiger Experience. Ecco come sono andate le cose.

I FATTI:
Da sempre ETICOSCIENZA è nel mirino di circensi, allevatori e detentori di animali selvatici per la nostra divulgazione contro gli spettacoli e l’interazione tra uomo e fauna selvatica.
Le nostre battaglie non si sono fermate solo ai social e all’educazione collettiva, ma sono state spesso diplomatiche e politiche dirette a chi può cambiare le leggi. Questo, chiaramente, ha alimentato ulteriormente l’astio di queste categorie e lobbies nei nostri confronti. Tra queste c’è stata,  in prima linea  “Tiger Experience”.
Tiger Experience è una mostra faunistica che ospita grandi felini nel Veneto. Era stata oggetto un’indagine di Edoardo Stoppa di Striscia La Notizia e anche di interventi dei NAS che hanno condotto alla sua temporanea chiusura e sequestro nel 2011/2012.
Alla luce di ciò, nel luglio 2018, in un nostro articolo, ci siamo espressi contrari ad un servizio televisivo in cui veniva pubblicizzato il centro, promuovendo l’interazione innaturale tra animali selvatici e persone.
Ai proprietari di Tiger Experience, comprensibilmente, non piacque l’articolo che divenne virale e fecero un comunicato stampa contro ETICOSCIENZA attaccando l’associazione.

La sentenza

LA QUERELA:
Poche settimane dopo ci arrivò una querela per diffamazione per aver scritto: “Questo posto, come Tiger Experience in Italia, sono orribili realtà mascherate da un buon ufficio marketing, una bella facciata ‘rescued’, ma in realtà celano orrori ben peggiori del circo”. Abbiamo sempre avuto la  serena certezza che quanto affermavamo non fosse diffamatorio.
Il giudice delle indagini preliminari, infatti, chiese l’archiviazione della querela. Nonostante ciò, Tiger Experience impugnò l’archiviazione ed il caso fu preso in mano da un secondo giudice. Questa volta di merito.

eticoscienza vince contro tiger experience

LA SENTENZA:
Il 13 luglio scorso ci è arrivata la sentenza ufficiale e definitiva da parte del Tribunale di merito che ha deliberato l’infondatezza della querela. Le motivazioni della sentenza affermano che, per quanto la critica di Chiara Grasso riguardo Tiger Experience fosse dura, “del resto che la spettacolarizzazione fosse effettuata, si ricava dalle dichiarazioni rese da persone che avevano visitato Tiger Experience, allegate da quest’ultima alla denuncia […] Pertanto si tratta di una critica dura ma non diretta alla persona di Giovanni Mattiolo bensì al modo di intendere quale sia il trattamento più consono alla natura degli animali selvatici”. 

CONCLUSIONI:
In definitiva è stato accertato che: non solo non c’è  alcuna diffamazione nelle nostre affermazioni, ma c’è fondatezza e accortezza legale.
Siamo e restiamo sempre sereni e legalmente coperti su quanto pensiamo, affermiamo e facciamo. Chiunque pensi di poterci attaccare o insultare impunemente, tenga conto che alla fine la giustizia ha sempre la meglio e questa ne è la prova.

Un ringraziamento particolare  allo Studio legale Avv. Mittone che ha sposato la causa, sostenendoci con competenza e determinazione.

Seguici sui social

Autore

Etologa

Laurea Triennale in Scienze e Tecniche Psicologiche presso l'Università di Torino e specializzazione con una Laurea Magistrale in Evoluzione del Comportamento Animale e dell'Uomo presso l'Università di Torino. Dopo aver svolto uno stage formativo presso il "Bioparc Valencia" (Valencia, Spagna) ed essere stata guida naturalista e ricercatrice presso "Monkeyland Primate Sanctuary" (Plettenberg Bay, Sudafrica), ha ricoperto il ruolo di Wildlife Manager presso "Kids Saving the Rainforest - Wildlife Sanctuary and Rescue Center" (Quepos, Costa Rica). E' stata finalista nazionale del contest di comunicazione scientifica "Famelab 2018", dopo essersi classificata prima nelle selezioni locali di Modena, ed ha partecipato come relatrice a TEDxRovigo 2019 con un talk sul turismo etico con gli animali. Da giugno 2019 è guida escursionistica ambientale e da settembre 2019 è socia della Società Italiana di Etologia e membro della giuria per il Premio Nazionale di Divulgazione Scientifica. Dopo una recente collaborazione nell'ambito dell'educazione ambientale con il Parco fluviale Gesso e Stura, attualmente si occupa di divulgazione scientifica presso l'Associazione ETICOSCIENZA. Ha recentemente concluso la formazione da guida safari in Sudafrica, dove ha ottenuto il certificato di field guide FGASA dal governo sudafricano CATHSETTA e il certificato di Track and Sign da Cybertracker level I.

chiaragrasso.eticoscienza@gmail.com