Chiara Grasso

Etologa | Specializzata in Benessere ed Etica Animale

Classe 1992, torinese. Laureata in Scienze e Tecniche Psicologiche (con tesi compilativa sugli effetti del cacao) e successivamente, data la sua passione per il mondo animale, ha deciso di specializzarsi al corso di laurea magistrale di Evoluzione del Comportamento Animale e dell’Uomo (ECAU) presso l’Università di Torino. Prima della specializzazione aveva ottenuto i primi due livelli del Master in “Decodifica delle espressioni facciali e della prossemica umana”, dove più che mai la psicologia si è incontrata con l’etologia. Ha effettuato due Erasmus in Spagna, a Madrid e Valencia. Nella seconda esperienza ha potuto consolidare le sue conoscenze etologiche e scientifiche sul tema dell’Animal Welfare presso l’Universidad Cardenal Herrera, effettuando uno studio sulla socialità ed il benessere delle giraffe presso il Bioparc di Valencia. La sua tesi di laurea magistrale è stata scelta come una delle tesi migliori di Italia dal portale PubbliTesi e, così come la tesi triennale, anche quella magistrale è stata pubblicata da Edizioni Accademiche Italiane.
Chiara ha partecipato a numerosi progetti di volontariato nazionale ed internazionale, spinta dalla convinzione che “sporcarsi le mani sul campo è il miglior modo per imparare e conoscere davvero il mondo animale e la Natura”.
Nel 2014 ha avuto la possibilità di apprezzare la complessa biodiversità Namibiana presso il Naankuse Wildlife Sanctuary, dove però, più che mai, ha dovuto scontrarsi con lo sporco business sui santuari hand-on e sul petting cubs: motivo che la spinge oggi a credere in un turismo sostenibile, condannando ogni forma di pseudo-volontariato.
Successivamente ha prestato aiuto al CRAS del WWF di Policoro e ha svolto un breve periodo presso il Bioparco Zoom di Cumiana (Torino) come assistente-volontaria, oltre ad essere stata volontariato presso un canile nella provincia di Torino. Inoltre, ha avuto la fortuna di collaborare con il Centro di ricerca sui grandi carnivori del parco Naturale Vrancea nei Carpazi e con la Stazione biologia di Agigea sul Delta del Danubio, Le esperienze sono continuate con il primo santuario free-roaming al mondo Monkeyland (Sudafrica) in cui ha svolto il ruolo di guida naturalistica all’interno del parco, oltre ad aver portato avanti un progetto di ricerca scientifica. L’ultima esperienza è stata quella in Costa Rica, all’interno di un centro di recupero per fauna selvatica e santuario, Kids Saving The Rainforest: in questa struttura Chiara ha svolto il ruolo di wildlife manager ed etologa, occupandosi prevalentemente di benessere animale, gestione dei volontari, ricerca scientifica e zookeeping.
La sua passione per la scienza e per la giusta divulgazione l’hanno portata a completare il corso di divulgazione scientifica dell’OISN (Organizazzione Italiana di Scienze Naturali) e a collaborare con alcuni portali: BioChronicles, Scienze-Naturali.it, Rivista Micron e Blu Planet Hearth. Inoltre è stata vincitrice della selezione locale (Modena) di FameLab 2018, partecipando alla finale nazionale di Roma, ed ha esposto i suoi studi in alcune manifestazioni scientifiche (come il Convegno della Ricerca nei Parchi del 2017).

Attualmente è presidente dell’Associazione ETICOSCIENZA dove si occupa di divulgazione, ricerca scientifica, ecoturismo, educazione ambientale ed organizzazione di eventi.


#IoRispettoIlSelvatico

Contatti: eticoscienza@gmail.com

ETICOSCIENZA (Aps. C.F. 92053950017) – Copyright 2018. La riproduzione è riservata.