PIPISTRELLI, TRA COVID-19 ED ETOLOGIA: CHRISTIAN LENZI ALLA RADIO NAZIONALE SVIZZERA

pipistrelli
ESSERE PIPISTRELLI AI TEMPI DELLA PANDEMIA
 
A causa della pandemia da COVID-19, ultimamente questi magnifici mammiferi volanti sono stati presi di mira da parte dell’opinione pubblica e la loro importanza ecosistemica è stata spesso messa in secondo piano.
 
Addirittura, in Cina (e non solo) alcune persone hanno proposto di sterminarli del tutto in modo da scongiurare eventuali rischi di contagio da malattie infettive (Zhao H. COVID-19 drives new threat to bats in China. Science. 2020;367(6485):1436).
 
Christian Lenzi, etologo e vice presidente di ETICOSCIENZA, nell’intervista rilasciata per la Radiotelevisione svizzera (RSI) – Rete Due, ha evidenziato alcuni degli aspetti etologici ed ecologici che rendono questi animali così importanti.
 
Ascolta l’intervento completo
Seguici sui social

Autore

Biologo Naturalista

Laurea Triennale in Scienze biologiche presso "Sapienza" Università di Roma e specializzazione con una Laurea Magistrale in Evoluzione del Comportamento Animale e dell'Uomo presso l'Università di Torino (votazione: 110 e lode). Dopo aver svolto uno stage formativo presso "Ecotoxicology and Animal Behavior Laboratory" (Iasi, Romania) ed essere stato guida naturalista e ricercatore presso "Monkeyland Primate Sanctuary" (Plettenberg Bay, Sudafrica), ha ricoperto il ruolo di Wildlife Manager presso "Kids Saving the Rainforest - Wildlife Sanctuary and Rescue Center" (Quepos, Costa Rica). Da settembre 2019 è socio della Società Italiana di Etologia e membro della giuria per il Premio Nazionale di Divulgazione Scientifica. Dopo una recente collaborazione nell'ambito dell'educazione ambientale con il Parco fluviale Gesso e Stura, attualmente si occupa di ricerca e divulgazione scientifica presso l'Associazione ETICOSCIENZA.

christianlenzi.eticoscienza@gmail.com

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: