PERCHÉ GLI UCCELLI NON PRENDONO LA SCOSSA

PERCHÉ GLI UCCELLI NON PRENDONO LA SCOSSA

Perchè gli uccelli non prendono la scossa?

 

All’interno delle cellule dell’organismo sono presenti delle soluzioni saline in forma di ioni. La loro diversa concentrazione rispetto all’esterno comporta una differenza di carica positiva e negativa e dunque di potenziale elettrico. Se una cellula viene attraversata da un particolare potenziale, come quello di una scarica elettrica, si attiva un complesso fenomeno che coinvolge segnali nervosi, percezione degli stimoli e contrazione muscolare: questo è ciò che definiamo folgorazione o ‘scossa’.

Quando gli uccelli si trovano fermi su un cavo elettrico dell’alta tensione ne acquisiscono lo stesso potenziale, che si distribuisce su tutto il loro corpo: pertanto non si determina alcun passaggio di corrente. Ben diversa sarebbe la situazione se ci fosse un uccello ‘abnorme’ che appoggiasse una zampetta sul filo e una sul terreno sottostante: in tal caso si creerebbe una differenza di potenziale tra filo e terra e la corrente elettrica attraverserebbe il suo corpo in maniera letale. Ecco perchè gli uccelli non prendono la scossa.

Associazione ETICOSCIENZA

 

Fonte:

Almanacco della scienza – CNR: Franco Vivona, Istituto di scienze dell’atmosfera e del clima, Roma

Christian Lenzi

<strong>Biologo Naturalista</strong> Laurea Triennale in Scienze biologiche presso "Sapienza" Università di Roma e specializzazione con una Laurea Magistrale in Evoluzione del Comportamento Animale e dell'Uomo presso l'Università di Torino (votazione: <em>110 e lode</em>). Dopo aver svolto uno stage formativo presso "Ecotoxicology and Animal Behavior Laboratory" (Iasi, Romania) ed essere stato guida naturalista e ricercatore presso "Monkeyland Primate Sanctuary" (Plettenberg Bay, Sudafrica), ha ricoperto il ruolo di Wildlife Manager presso "Kids Saving the Rainforest - Wildlife Sanctuary and Rescue Center" (Quepos, Costa Rica). Da settembre 2019 è socio della Società Italiana di Etologia e membro della giuria per il Premio Nazionale di Divulgazione Scientifica. Dopo una recente collaborazione nell'ambito dell'educazione ambientale con il Parco fluviale Gesso e Stura, attualmente si occupa di ricerca e divulgazione scientifica presso l'Associazione ETICOSCIENZA. christian.eticoscienza@gmail.com

Articoli correlati

Ultimi articoli x

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: