SAIGA TATARICA – LO SPLENDIDO ANIMALE DINOSAURICO CHE STA SCOMPARENDO SENZA CHE NESSUNO LO SAPPIA

Vive nei deserti semi-aridi dell’Asia Centrale, si chiama Saiga Tatarica (Saiga tatarica ssp. mongolica – ssp tatarica) ed è l’unica specie del genere Saiga.
Si contano meno di 40.000 individui in tutto il mondo e il suo declino è vertiginoso: in 10 anni la popolazione è diminuita del 96% e nessuno lo sa. 
Nessuno sa nemmeno della sua esistenza, l’esistenza di questo splendido ruminante con questo muso proboscideo simile ad un tapiro.
“Un misto tra un dinosauro, un’antilope e un elefante” dicono gli abitanti della Russia.

L'immagine può contenere: testo

I bracconieri stanno portando la Saiga all’estinzione, cacciando i maschi per le corna utilizzati nella medicina tradizionale Cinese.
La Saiga infatti, soffrì di una terribile epidemia negli anni ’50 che la portò a poche migliaia di individui.
Dopo la reintroduzione, il numero era in abuso e ci fu una sovrapopolazione di Saighe.
Le associazioni ambientaliste iniziarono ad incentivare la caccia di Saighe, promuovendo l’utilizzo del corno come sostituivo a quello del rinoceronte.
La cosa gli sfuggì di mano e ora la caccia spietata a questo splendido ruminante lo sta portando al bordo dell’estinzione, di nuovo.
Al giorno d’oggi l’unica struttura che ospita delle saighe è lo zoo di Mosca.

Lei è la Saiga, conosciamola. 
Proteggiamola!

L'immagine può contenere: testo e spazio all'aperto

Fonte:
www.iucnredlist.org/details/19832/0

Seguici sui social

Autore

Etologa

Laurea Triennale in Scienze e Tecniche Psicologiche presso l'Università di Torino e specializzazione con una Laurea Magistrale in Evoluzione del Comportamento Animale e dell'Uomo presso l'Università di Torino. Dopo aver svolto uno stage formativo presso il "Bioparc Valencia" (Valencia, Spagna) ed essere stata guida naturalista e ricercatrice presso "Monkeyland Primate Sanctuary" (Plettenberg Bay, Sudafrica), ha ricoperto il ruolo di Wildlife Manager presso "Kids Saving the Rainforest - Wildlife Sanctuary and Rescue Center" (Quepos, Costa Rica). E' stata finalista nazionale del contest di comunicazione scientifica "Famelab 2018", dopo essersi classificata prima nelle selezioni locali di Modena, ed ha partecipato come relatrice a TEDxRovigo 2019 con un talk sul turismo etico con gli animali. Da giugno 2019 è guida escursionistica ambientale e da settembre 2019 è socia della Società Italiana di Etologia e membro della giuria per il Premio Nazionale di Divulgazione Scientifica. Dopo una recente collaborazione nell'ambito dell'educazione ambientale con il Parco fluviale Gesso e Stura, attualmente si occupa di divulgazione scientifica presso l'Associazione ETICOSCIENZA. Ha recentemente concluso la formazione da guida safari in Sudafrica, dove ha ottenuto il certificato di field guide FGASA dal governo sudafricano CATHSETTA e il certificato di Track and Sign da Cybertracker level I.

chiaragrasso.eticoscienza@gmail.com

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: