RICICLO CELLULARI: COLLABORAZIONE ETICOSCIENZA – JGI ITALIA

RICICLO CELLULARI: COLLABORAZIONE ETICOSCIENZA – JGI ITALIA

Giugno 3, 2019 Off Di Christian Lenzi

Partecipa alla Campagna JGI Italia per il Riciclo dei Cellulari esausti: aiuta a conservare l’habitat degli scimpanzé, a promuovere l’istruzione in Africa e a smaltire correttamente in Italia i vecchi cellulari, perché questi possono e devono essere riciclati!

Per aprire un nuovo punto di raccolta manda un’email a: segreteria.eticoscienza@gmail.com

Grazie alla nostra collaborazione è stato appena aperto un punto di raccolta in un centro commerciale in provincia di Torino.

Vi siete mai chiesti da che cosa è costituito un telefono cellulare e da dove provengono i materiali che lo compongono? I nostri amati gadget tecnologici contengono al loro interno preziosi e rari metalli quali lo stagno, il tungsteno, il tantalio (conosciuto anche come coltan). Tutti questi metalli provengono principalmente dalla Repubblica Democratica del Congo (DRC), in particolare da quella regione che ospita, nel bacino dello stesso fiume Congo, la popolazione geneticamente più importante di scimpanzé del mondo.

È sconcertante il costo pagato dall’uomo e dall’ambiente per l’estrazione di questi metalli!

1- Il disboscamento ed il bracconaggio
L’estrazione di questi minerali produce come secondo effetto la distruzione delle foreste che appartengono alle popolazioni locali e a tutte le specie animali che vi abitano, tra cui scimpanzé e gorilla, che sono in pericolo di estinzione. Interi pezzi di foresta vengono rasi al suolo per costruire strade per raggiungere i siti d’estrazione e conseguentemente nuovi pezzi di foresta, prima inaccessibili, diventano fruibili al bracconaggio e al disboscamento illegale.

2- I conflitti, le migrazioni e le illegalità
Il controllo dei giacimenti ha alimentato conflitti tra le popolazioni locali e il perpetuarsi di attività illegali e non sostenibili nei confronti dell’ambiente. Conflitti alimentati da aziende del settore hanno quindi causato la morte di più di 5 milioni di persone. Molte comunità locali, scappando dal conflitto, si sono rifugiate nella stessa foresta aumentando di conseguenza il bracconaggio, per permettere la loro stessa sussistenza, ai danni della fauna locale e degli stessi scimpanzé

3- Le disumane condizioni dei lavoratori del Coltan
Generalmente, nei paesi più sviluppati i Governi si assicurano che le miniere siano controllate per garantire la tutela dell’ambiente locale, la sicurezza dei minatori e un salario regolare. In Congo, dove è presente dal 20% al 30% della riserva mondiale di Coltan, la situazione è ben diversa: il Coltan può essere trovato, in piccoli depositi, in molte parti del paese, ma non è possibile utilizzare macchinari di grosse dimensioni per l’estrazione perché i depositi sono piccoli e frazionati e l’estrazione è condotta direttamente da minatori, individualmente o in piccoli gruppi, usando picconi, pale e le loro mani.
Il lavoro è molto duro e rischiososicurezza e salute non sono garantite, le condizioni di vita sono pessime!

ATTENZIONE!!! Se doni un CELLULARE APPLE ricorda di RIMUOVERE LE TUE INFORMAZIONI PERSONALI uscendo da iCloudiTunes Store e App Store

• Se usi iOS 10.3 o versioni successive, tocca Impostazioni > [il tuo nome]. Scorri verso il basso e tocca Esci. Inserisci la password del tuo ID Apple e tocca Disattiva.
• Se usi iOS 10.2 o versioni precedenti, tocca Impostazioni > iCloud > Esci. Tocca di nuovo Esci, quindi tocca Elimina da [dispositivo] e inserisci la password del tuo ID Apple. Quindi vai su Impostazioni > iTunes Store e App Store > ID Apple > Esci.

Non c’è questa necessità, invece, per i cellulari di tutti gli altri produttori: la ditta che ci aiuta nel riciclo è certificata e garantisce la cancellazione dei dati personali dal cellulare prima di ogni altra azione.

Fonte: The Jane Goodall Institute Italia

È una scelta precisa: tutti i proventi della Campagna per il Riciclo dei Cellulari esausti saranno investiti per sostenere le spese per l’istruzionedei bambini e dei ragazzi della Casa dei Bambini Sanganigwa, l’orfanotrofio sostenuto dal JGI Italia, che si trova in Tanzania a pochi chilometri dal Parco Nazionale di Gombe dove Jane Goodall avviò i suoi studi sugli scimpanzé nel 1960.

Lo sviluppo di comunità sostenibili, ancora più in un territorio martoriato come quello dell’Africa sub-sahariana, passa attraverso l’istruzione e la formazione dei giovani che con coscienza critica, impegno individuale, fiducia in se stessi e speranza nel futuro divengono cittadini consapevoli per la costruzione di una società migliore per l’uomo, gli animali e l’ambiente.

Ma l’istruzione costa! Costa l’iscrizione e la mensa, costano i libri e il materiale per scrivere, e il tuo cellulare riciclato può fare la differenza!

Fonte: The Jane Goodall Institute Italia

Per l’elenco aggiornato: CLICCA QUI

Ognuno di noi può essere promotore di un Punto di Raccolta, tra i propri amici e conoscenti, sul luogo di lavoro, presso un negozio, una palestra, un bar

Allestire un punto di raccolta cellulari è semplice: basta anche una scatola (di cartone o altro) con qualche scritta che illustra l’iniziativa esposta in un luogo frequentato, o un qualunque altro modo funzionale per porre l’attenzione sulla Campagna.  E poi… via al passaparola, con tutto il supporto che ti possiamo dare per la diffusione della notizia anche sui canali digitali del JGI Italia.

Le modalità per il ritiro dei cellulari raccolti variano secondo la loro quantità: raggiunto un buon numero, contatteremo un’azienda partner che ritirerà i cellulari raccolti, ne riciclerà i metalli ed i minerali e devolverà una somma per il finanziamento dei progetti educativi del Jane Goodall Institute Italia. I proventi della campagna italiana saranno dedicati a sostenere parte delle spese per l’istruzione dei ragazzi della Casa del Bambino di Sanganigwa!

Vuoi aprire un nuovo punto di raccolta? Manda un’email a: segreteria.eticoscienza@gmail.com

 

Fonte: The Jane Goodall Institute Italia

 

ATTENZIONE!!! Se doni un CELLULARE APPLE ricorda di RIMUOVERE LE TUE INFORMAZIONI PERSONALI uscendo da iCloudiTunes Store e App Store

• Se usi iOS 10.3 o versioni successive, tocca Impostazioni > [il tuo nome]. Scorri verso il basso e tocca Esci. Inserisci la password del tuo ID Apple e tocca Disattiva.
• Se usi iOS 10.2 o versioni precedenti, tocca Impostazioni > iCloud > Esci. Tocca di nuovo Esci, quindi tocca Elimina da [dispositivo] e inserisci la password del tuo ID Apple. Quindi vai su Impostazioni > iTunes Store e App Store > ID Apple > Esci.

Non c’è questa necessità, invece, per i cellulari di tutti gli altri produttori: la ditta che ci aiuta nel riciclo è certificata e garantisce la cancellazione dei dati personali dal cellulare prima di ogni altra azione.

Per aprire un nuovo punto di raccolta manda un’email a: segreteria.eticoscienza@gmail.com

Quale connessione c'é tra smartphone, ambiente e scimpanzé?