NON INTERAGIRE CON GLI ANIMALI SELVATICI : LE RAGIONI ETOLOGICHE DEL BENESSERE ANIMALE. Chiara Grasso

Perchè non dovremmo interagire con gli animali selvatici? Ce lo spiega l’etologa esperta in benessere animale,  Chiara Grasso.

 

Il mondo del turismo e del business purtroppo pullula di occasioni in cui per il pagante è possibile interagire, toccare, dormire, fotografarsi con animali selvatici.
Per l’etologia e le scienze del benessere animale non c’è niente di più sbagliato in questo.

Sanitariamente gli animali selvatici hanno chiaramente altre difese immunitarie e ad esempio una semplice Herpes può ucciderli.
Etologicamente, gli animali selvatici non si sono co-evoluti con l’Homo sapiens e quindi non possono in alcun modo essere parte della nostra vita umana.
I bisogni etologici e  biologici di un animale selvatico tenuto come domestico (pappagalli, suricata, rettili, felini esotici ecc..)  non potranno mai essere soddisfatti in un ambiente di cattività.
Un leone cresciuto in una gabbia di un circo non ha niente di geneticamente, biologicamente ed etologicamente diverso da un leone cresciuto nella foresta. Le sue necessità comportamentali, di benessere e di sanità rimangono le stesse di un leone che vive in Natura.
Per questo noi Umani non dovremmo interagire con gli animali selvatici in nessun modo, se davvero teniamo a loro, alla loro salute e al loro benessere.

Mettete da parte quindi l’egoismo e il bisogno di interazione e pensate davvero al benessere dell’animale.

Follow us on our YouTube channel: www.youtube.com/channel/UCDXsCiASEJKgWzM1yq9xZ2Q
Follow us on Facebook: www.facebook.com/NaturaAnimaliScienza/

Per info:
chiaragrasso.eticoscienza@gmail.com
eticoscienza@gmail.com

Seguici sui social

Autore

Etologa

Laurea Triennale in Scienze e Tecniche Psicologiche presso l'Università di Torino e specializzazione con una Laurea Magistrale in Evoluzione del Comportamento Animale e dell'Uomo presso l'Università di Torino. Dopo aver svolto uno stage formativo presso il "Bioparc Valencia" (Valencia, Spagna) ed essere stata guida naturalista e ricercatrice presso "Monkeyland Primate Sanctuary" (Plettenberg Bay, Sudafrica), ha ricoperto il ruolo di Wildlife Manager presso "Kids Saving the Rainforest - Wildlife Sanctuary and Rescue Center" (Quepos, Costa Rica). E' stata finalista nazionale del contest di comunicazione scientifica "Famelab 2018", dopo essersi classificata prima nelle selezioni locali di Modena, ed ha partecipato come relatrice a TEDxRovigo 2019 con un talk sul turismo etico con gli animali. Da giugno 2019 è guida escursionistica ambientale e da settembre 2019 è socia della Società Italiana di Etologia e membro della giuria per il Premio Nazionale di Divulgazione Scientifica. Dopo una recente collaborazione nell'ambito dell'educazione ambientale con il Parco fluviale Gesso e Stura, attualmente si occupa di divulgazione scientifica presso l'Associazione ETICOSCIENZA. Ha recentemente concluso la formazione da guida safari in Sudafrica, dove ha ottenuto il certificato di field guide FGASA dal governo sudafricano CATHSETTA e il certificato di Track and Sign da Cybertracker level I.

chiaragrasso.eticoscienza@gmail.com

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: