DOMESTICO E ADDOMESTICATO. CHE CONFUSIONE!

DOMESTICO E ADDOMESTICATO. CHE CONFUSIONE!

Maggio 21, 2018 Off Di Chiara Grasso

Si parla di DOMESTICAZIONE (da domus: casa) per definire quel processo attraverso il quale un’intera specie animale si adatta all’Uomo attraverso svariate modificazioni genetiche che avvengono nel corso di generazioni e attraverso una serie di eventi di adattamento prodotti dall’ambiente. Nel caso del cane, tutto ciò è successo nell’arco di 15-35 mila di anni, e sta ancora accadendo.
Nel corso di molte migliaia di anni, solo poche specie sono state domesticate, mentre altre potrebbero non esserlo mai, nemmeno dopo molte generazioni di allevamento selettivo.

Si parla invece di ANIMALE ADDOMESTICATO o ammaestrato quando il processo di addomesticazione riguarda un singolo individuo, reso docile ed obbediente, ma la cui specie di appartenenza rimane selvatica e geneticamente uguale all’esemplare divenuto mansueto.

L'immagine può contenere: testo

Il cane è un animale domestico, il leone del circo è un animale addomesticato: la differenza la si trova nella componente genetica che ci permette di distinguere un cane dal lupo e che non differenzia invece il leone nato e cresciuto in cattività (anche da numerose generazioni) e il leone selvatico della savana africana. Un animale domestico nasce già con la peculiarità di avere l’indole di poter vivere con l’Uomo, un selvatico questa attitudine non ce l’ha.

Altre differenze riguardano la morfologia, la fisiologia e l’etologia: lo sviluppo secondo caratteristiche diverse è il risultato del processo di domesticazione a cui sono stati sottoposti gli animali selvatici, e ha condotto a un relativo ridimensionamento della corporatura, a una maggiore variabilità nella tipologia, nella grossezza, nella colorazione e nel tipo di pelo dell’animale.
Una tigre addomesticata, rimane un animale selvatico la cui condotta (del singolo) è stata modificata per soddisfare i bisogni dell’Uomo, ma rimane tuttavia un animale appartenente ad una specie selvatica e la genetica del singolo individuo addomesticato è identica a quella dei conspecifici wild, così come i suoi bisogni etologici e perciò, sebbene cresciuta in cattività, la singola tigre non si può definire una animale domestico, ma addomesticato.

L'immagine può contenere: cane e testo

Chiara Grasso