5 GREEN APP PER UNA VITA PIÙ ECO-FRIENDLY

Articolo di Giacomo Pace, nostro associato, che ha frequentato il nostro corso di formazione in Comunicazione e Divulgazione Scientifica

 

L’avanzamento tecnologico e la salvaguardia ambientale possono andare strettamente d’accordo quando si parla di green app. Ecco come poter aiutare la Terra direttamente (e comodamente) dal proprio smartphone.

 

Con la tecnologia che si fa sempre più strada nella nostra vita quotidiana, oramai abbiamo tutto a portata di smartphone. Per la gioia di chi tiene all’ambiente e vuole fare qualcosa nel suo piccolo per salvaguardare il nostro pianeta, ci sono le green app che vengono in aiuto. Ma che cosa sono?

Le green app, o “app verdi”, sono delle applicazioni mobili che hanno come obiettivo quello di contribuire alla prevenzione ambientale e anche di promuovere uno stile di vita più sostenibile. Si possono trovare comodamente nell’App Store di ogni cellulare e ce ne sono di svariati tipi, con svariate modalità d’uso. Si ha davvero l’imbarazzo della scelta, ma di seguito ne verranno elencate cinque tra le più irrinunciabili.

Ecosia – Alberi e Privacy – Forse l’app più conosciuta di questa lista, Ecosia è un motore di ricerca che utilizza i profitti ricavati dalle ricerche per piantare alberi. In particolare, finanzia dei programmi di riforestazione e aiuta le popolazioni di tutto il mondo, garantendo massima sicurezza e privacy. I server di questo browser sono alimentati al 100% da energia rinnovabile. Inoltre, a cadenza mensile, vengono pubblicati i report finanziari e le ricevute degli importi versati per la riforestazione. Si tratta quindi di un’app con l’interfaccia simile a quella di un qualsiasi motore di ricerca, ma che risulta essere molto trasparente e rispettosa verso chi ne usufruisce, garantendo al massimo tutti i servizi che promette.

Air Quality | AirVisual – Air Quality è un’app che consente di monitorare in tempo reale il livello di inquinamento atmosferico e i dati meteorologici di oltre 10.000 città in tutto il mondo. È anche in grado di fornire dei consigli per ridurre il rischio per la salute e per ridurre l’esposizione agli inquinanti, offrendo informazioni molto importanti per chi soffre d’asma o di altre malattie respiratorie e polmonari.

Forest: rimani concentrato – Se si ha bisogno di staccare un po’ dal telefono per concentrarsi meglio a lavoro o durante lo studio, Forest è sicuramente la soluzione più eco-friendly presente nell’App Store. Dall’interfaccia accattivante e minimal, il funzionamento è molto semplice: si imposta il tempo che si preferisce per concentrarsi e si pianta un seme. Scaduto il tempo, si ottiene una pianta cresciuta che andrà a costituire la propria foresta digitale e si guadagneranno monete virtuali in-app da poter spendere come si preferisce. Se si esce dall’applicazione prima dello scadere del tempo preimpostato, la pianta muore. Ciò crea un forte senso di responsabilità, aiutando a mantenersi concentrati e a disintossicarsi dal proprio cellulare. Con la versione Pro, tra le sue molteplici funzioni, c’è anche quella di poter spendere le monete in-app guadagnate per piantare alberi veri sulla Terra, aiutando molte popolazioni in difficoltà.

Refill – La borraccia è tornata di moda e oramai tutti ne hanno una con sé per affrontare la routine giornaliera. È considerata il punto di svolta per una vita “plastic free”, oltre che una soluzione più economica rispetto all’acquisto di bottigliette di plastica. Refill è un’app molto utile per gli amanti delle borracce, in quanto permette di trovare i punti acqua e le fontanelle per riempire gratuitamente la propria borraccia. Ciò permette di scoraggiare l’acquisto di bottigliette di plastica e, di conseguenza, l’inquinamento.

Junker per la differenziata – Junker è un’applicazione che aiuta gli utenti nella raccolta differenziata, affinché venga svolta con correttezza e precisione. Il suo funzionamento è molto intuitivo e pratico: basta inquadrare con la fotocamera il codice a barre del prodotto, oppure descrivere la tipologia di rifiuto, e il gioco è fatto. L’app riconosce il prodotto, scompone i materiali che lo costituiscono e indica in quale contenitore va buttato. Più Junker viene utilizzato e più la sua qualità sarà alta, garantendo una maggiore efficacia.

In generale, le green app tendono ad avere delle valutazioni dagli utenti prevalentemente positive, anche se purtroppo sono poco usate e diffuse in quanto c’è scarsa consapevolezza a riguardo. Bisogna però ricordarsi che se si vuole fare qualcosa nel proprio piccolo per la salvaguardia del pianeta, le soluzioni sono molteplici e si possono ritrovare anche nei dispositivi mobili e nelle app, che possono avere effetti più che positivi sull’ambiente.

 

Giacomo Pace



Bibliografia

Benjamin Brauer et al., “Green by app: the contribution of mobile applications to environmental sustainability”, 2016, Pacific Asia Conference on Information Systems (PACIS), AIS Electronic Library (AISeL)

Valeria G. Torrisi, “Piccola guida verso una vita “Zero Waste””, Eticoscienza



Sitografia

https://www.lifegate.it/persone/stile-di-vita/10-app-green

https://greennetworkenergy.it/green-stories/futuro-green/app-green/

https://startupitalia.eu/90870-20190802-5-app-che-stanno-rivoluzionando-la-tecnologia-green

https://info.ecosia.org/

https://play.google.com/store/apps/details?id=uk.geovation.refill&hl=it

https://play.google.com/store/apps/details?id=com.airvisual&hl=it

https://www.junkerapp.it/

https://www.forestapp.cc/



Seguici sui social

Autore

Articolo scritto da un associato o un collaboratore esterno dell'Associazione ETICOSCIENZA

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: