TIGRE DEL CIRCO SCAPPA, PANICO A ROMA

Pubblicato da Chiara Grasso il

Non siamo in Cina o in qualche altro paese in via di sviluppo e non siamo nemmeno negli anni ’50.
Siamo nella nostra capitale, un paio di giorni fa.
Una tigre scappa dal camion che la trasporta e blocca il traffico di Roma.
Panico tra gli automobilisti, che la polizia mette in guardia proibendo di uscire dalle auto.
Autostrada bloccata e mezz’ora di paura, per l’animale e per le persone.
Dopo più di mezz’ora, i domatori del Circo di Vienna riescono a catturare l’animale e a riportarla in gabbia.


L’ennesimo animale che fugge dai circhi, l’ennesimo animale che finisce in mezzo al traffico delle grandi città durante il trasporto.
Due mesi fa in Spagna, un elefante, sempre del circo, è morto durante il trasporto investito dallo stesso camion che lo trasportava, dopo che ha sbandato e si è capovolto.
A Parigi, a novembre dell’anno scorso una tigre scappò dal circo in cui viveva e non riuscendo più a catturarla, fu uccisa a colpi di fucile dallo stesso proprietario del circo.

 Ancora una volta, l’ennesima prova che il Circo con gli animali non solo è insano, scientificamente sbagliato e pericoloso per il benessere degli animali vittime dello sfruttamento, ma è anche pericoloso e insano per le persone, per i comuni cittadini.
L’ennesima prova che gli animali nei circhi sono solo uno strascico di vecchie e inconsuete tradizioni superate, che mettono il business e il divertimento Umano davanti al benessere e all’etica animale.

In questo caso, alla tigre e ai cittadini è andata bene, ma non sempre è così e sarebbe opportuno che questo  nuovo Governo si sbrighi a fare i decreti attuativi della legge che proibisce gli animali nei circhi in Italia, approvata lo scorso ottobre.
Nel frattempo, ETICOSCIENZA continua la sua battaglia divulgativa e concreta contro gli animali nei circhi!

#IoRispettoIlSelvatico

Risultati immagini per parigi circo tigre scappa